Sanità, pm chiede 12 anni per Del Turco. Ex governatore: Enormità

Roma, 12 giu. (LaPresse) - Dodici anni di carcere per l'ex presidente della regione Abruzzo Ottaviano Del Turco. È la richiesta dei pm di Pescara, Giampiero Di Florio e Giuseppe Bellelli, alla fine della requisitoria nel processo per lo scandalo della sanità privata abruzzese. Del Turco è imputato per presunte tangenti, concussione, associazione per delinquere, falso, abuso e truffa. "Non saprei nemmeno cosa rispondere, di fronte a questa enormità: 12 anni di carcere!!! Un saluto a tutti coloro che hanno creduto e continuano a credere alla mia estraneità da questa storiaccia", ha commentato l'ex governatore dell'Abruzzo in un post sul suo profilo Facebook.

A seguito dell'inchiesta giudiziaria sulla sanità privata in Abruzzo, relativa alla seconda cartolarizzazione dei crediti vantati da cliniche private nei confronti delle Asl abruzzesi, Del Turco fu arrestato nel luglio 2008 insieme ad altre persone, tra cui assessori e consiglieri regionali. A seguito dell'arresto, Del Turco sempre nel luglio 2008, si dimise dalla carica di presidente della Regione. Del Turco secondo l'accusa avrebbe preso, insieme ad altre persone imputate nel procedimento, mazzette per cinque milioni e 800mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata