Sallusti, La Russa: Non è mai evaso, assolto perché fatto non sussiste

Milano, 14 dic. (LaPresse) - Alessandro Sallusti "è stato assolto perché il fatto non sussiste, non avendo violato la norma perché non è mai uscito dal raggio di vigilanza della polizia". Lo ha detto il suo legale, il parlamentare Pdl Ignazio La Russa, al termine del processo per evasione a carico del giornalista, terminato con una assoluzione. Il pm aveva chiesto la condanna a 6 mesi e 20 giorni, mentre il giudice ha accolto la tesi della difesa. "L'assoluzione fa decadere la sospensione dall'Ordine dei Giornalisti", ha precisato La Russa, sottolineando che resta per il giornalista la condanna a 14 mesi per diffamazione da scontare ai domiciliari a casa della compagna, Daniela Santanché.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata