Salerno, gdf oscura 2 maxi siti che gestivano milioni di file .torrent

Salerno, 4 dic. (LaPresse) - I finanzieri di Agropoli hanno oscurato dall'Italia i siti Torrentreactor.Net e Torrents.Net che offrivano ai propri utenti la possibilità di usufruire di links dai quali poter effettuare in modo illegale il download di opere coperte da copyright (musica, prodotti cinematografici, libri e riviste, serie TV, cartoni animati, videogiochi, software). I siti oscurati si presentavano come forum, nonché tracker, finalizzati alla raccolta, indicizzazione e diffusione di materiale tutelato da diritto d'autore, attraverso la condivisione di file '.torrent' che permettevano di reperire sulla Rete le opere piratate. Il primo era localizzato in Ucraina ed occupa la 201a posizione dei siti più visitati in Italia, con circa 600.000 accessi unici e oltre 4 milioni di pagine viste al mese, collocando il nostro Paese al primo posto degli accessi, con oltre il 14% del totale. Le opere coperte da diritto d'autore illecitamente accessibili sono state quantificate in 1.695.907 ed è stato stimato che siano stati percepiti oltre 4.700 dollari al giorno, grazie alla pubblicità, con l'incameramento di una somma complessiva pari a 5.164.560 di dollari statunitensi. Relativamente al Torrents.net localizzato in Svezia, è stato appurato che occupa la 576a posizione dei siti più visitati in Italia, con circa 320.000 accessi unici e con oltre 3 milioni di pagine viste al mese, che colloca in nostro Paese al secondo posto per numero di accessi, con circa il 12,2% del totale. Per quest'altro supermercato del falso, le opere coperte da diritto d'autore illecitamente accessibili sono state quantificate in 788.252 ed è stato stimato che siano stati percepiti oltre 3.200 dollari al giorno, sotto forma di proventi pubblicitari, con l'incameramento di una somma complessiva pari a 3.562.920 di dollari statunitensi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata