Salerno, convinsero Sara Tommasi a fare film porno: due arresti

Salerno, 4 lug. (LaPresse) - Violenza sessuale di gruppo nei confronti della showgirl Sara Tommasi, con l'aggravante di averle fatto assumere cocaina. Con questa accusa sono finiti in carcere il produttore e l'organizzatore del film hard 'Confessioni private', che la ragazza è stata convinta a girare in un albergo a Buccino (Salerno) nel 2012. Gli arresti, eseguiti dai carabinieri di Salerno, sono stati disposti dal gip del tribunale di Salerno su richiesta della procura, dopo la denuncia sporta da Sara Tommasi che ha parlato degli abusi sessuali subiti e della cocaina che uno dei due arrestati le aveva fatto assumere in più occasioni. Le indagini, svolte con intercettazioni telefoniche e acquisizioni di documenti, hanno evidenziato che produttore e organizzatore del film , insieme ad altre tre persone indagate, hanno approfittato dello stato psicologico che stava vivendo in quel periodo la showgirl e della sua instabilità fisica e psicologica, anche dovuta all'assunzione di cocaina, per farle girare le scene hard. I carabinieri hanno sequestrato il film.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata