Salento, ricovero negato: una donna partorisce per strada
Il reparto di Ostetricia stava chiudendo e la donna non è stata considerata un caso urgente

Si è presentata con le doglie in ospedale, ma la struttura non l'ha ritenuta un caso urgente, l'ha respinta e invitata a recarsi a un altro ospedale, a 25 chilometri di distanza. Non c'è stato il tempo, però, e la donna, ha partorito mentre andava via.

È accaduto al 'Francesco Ferrari' di Casarano, in provincia di Lecce, dove - a causa di un piano di riordino - il reparto di maternintà verrà chiuso martedì 3 ottobre, con l'accorpamento all'ospedale di Gallipoli. Per questo è stato imposto il blocco dei ricoveri salvo in casi di urgenza. E di questo si trattava nel caso della ventiseienne alla 34esima settimana di gravidanza presentatasi con il marito, ma la dottoressa del punto nascita non ha diagnosticato che il parto era imminente. 

La giovane, in preda a forti dolori e accompagnata dal marito, ha fatto in tempo a scendere al piano terra e uscire dall'edificio quando, in prossimità del pronto soccorso, si è accorta che il bambino stava già nascendo. Soccorsa da un vigilante in servizio al pronto soccorso è stata subito portata in reparto dove è stata assistita. La donna, già madre di due bambini, e la neonata stanno bene.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata