Sabato Coldiretti distribuisce 200mila frutti in spiagge e piazze

Roma, 17 lug. (LaPresse) - Quest'anno il consumo di frutta e verdura è al di sotto del livello minimo raccomandato dal consiglio dell'Organizzazione mondiale della sanità, in un Paese come l'Italia che è leader europeo nella produzione e i prezzi pagati agli agricoltori per pesche, susine, cocomeri, meloni e le altre specialità dell'estate sono scesi su livelli incompatibili addirittura con i costi di raccolta. E' quanto emerge dal dossier su 'Frutta e verdura dai campi alla tavola nel 2014' elaborato dalla Coldiretti, che sarà presentato sabato 19 luglio.

Dalle 9.30 centinaia di agricoltori lasceranno le campagne per distribuire gratuitamente nelle piazze e nelle spiagge di tutta Italia 200mila pesche, susine e altri frutti. Arriverà l'agritrainer della frutta, che svelerà i trucchi su cosa, come e quando acquistare nel modo più conveniente possibile, ma anche come conservare per non sprecare e come utilizzare i prodotti in avanzato stato di maturazione per conserve o usi cosmetici, nonché le proprietà salutari, nutritive e abbronzanti delle diverse varietà.

Numerose altre iniziative segneranno, spiega Coldiretti, la più grande azione educativa mai fatta prima nei luoghi di vacanza. Dal fruit design, per incentivare il consumo dei più piccoli, alla top ten della frutta che abbronza di più, per gli amanti della tintarella, dalla scuola di conserve per non buttare niente, al primo agribeach dove raccogliere le primizie in spiaggia. Wellness e cibo giusto per tenersi in forma saranno al centro delle lezioni della 'agritrainer' della frutta lungo tutta la riviera romagnola,, con dimostrazioni pratiche in spiaggia e informazioni utili per fare i migliori acquisti, ma anche con la distribuzione di pesche a partire da Cervia sul lungomare Grazia Deledda, dalle ore 10,30.

Iniziative si svolgeranno anche nel litorale campano, dal Cilento alla Costiera Amalfitana, fino al litorale Domizio. In particolare, dalle 10 nel capoluogo partenopeo, nell'aria antistante il 'Maschio Angioino', oltre alla distribuzione del kit della frutta ci saranno dimostrazioni sui tanti modi e utilizzi alternativi della frutta fresca, dalle conserve ai nettari, dal gelato fino allo 'scrub dall'orto' per usi estetici. In Veneto, a Bardolino, lungo le sponde del Lago di Garda, nel mercato di Campagna Amica di Calmasino dalle 10 arriva il 'fruit designer' per presentare l'arte di servire la frutta in estate, mentre in Puglia in provincia di Lecce alle stessa ora nel primo Agribeach d'Italia, 'Eden Salento' a Pescoluse, a Marina di Salve sulla strada provinciale Torre Pali, in un vero e proprio orto in riva al mare gli ortaggi appena raccolti verranno utilizzati per agriaperitivi, piatti a km 0 e per una lezione di agricoltura sulla spiaggia dedicata ai bimbi. Ospiti e turisti saranno invitati a un'anguriata, anche con pesche e percoche, offerte da Coldiretti.

In Piemonte la mobilitazione inizia domani, venerdì 18 luglio, alle 9.30 in piazza San Carlo a Torino, con la distribuzione del kit 'La Pesca della solidarietà', in cambio di un'offerta di 50 centesimi che sarà devoluta a un'associazione in sostegno dei bambini malati negli ospedali torinesi. Dalla piazza le pesche saranno caricate su 10 mezzi Coldiretti che consegneranno a Sermig - Servizio missionario giovani, Comunità Cottolengo, mensa dei poveri del convento di S. Antonio da Padova, Gruppo Abele, Casa Oz.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata