Ruby ter, secondo procura Milano la giovane avrebbe fatto spese pazze

Milano, 17 feb. (LaPresse) - Ruby negli ultimi tempi avrebbe fatto spese folli, molto al di là dei redditi dichiarati da lei e dal compagno Luca Risso. E' quanto emerge dalle indagini condotte del procuratore aggiunto di Milano Piero Forno e dai pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, che stanno indagando sul caso Ruby ter. La tesi della Procura è che fosse Silvio Berlusconi a fare arrivare alla giovane marocchina, anche in tempi recenti, denaro in contanti. Anche sul ruolo dell'avvocato Luca Giuliante, la cui abitazione è stata perquisita questa mattina, ci sarebbero degli elementi nuovi.

Giuliante, che per un breve periodo è stato il difensore di Ruby, è stato protagonista dell'interrogatorio fatto a Ruby sulle serate ad Arcore al quale ha partecipato anche un misterioso 'emissario' di Berlusconi oltre al compagno di Ruby, Luca Risso. Proprio a un'intercettazione tra Risso e la fidanzata di allora si deve la descrizione della serata.

bdr/scp

172053 Feb 2015

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata