Ruby ter, il Gip chiede al Parlamento uso intercettazioni tra Berlusconi e le ragazze

Milano, 1 ott. (LaPresse) - Il gip di Milano Stefania Donadeo, accogliendo la richiesta dei pm Luca Gaglio e Tiziana Siciliano, ha chiesto al Parlamento l'autorizzazione ad utilizzare undici intercettazioni telefoniche registrate tra il 2012 e il 2013: si tratta di conversazioni tra Silvio Berlusconi, allora senatore, e le due 'olgettine' Iris Berardi e Barbara Guerra, entrambe habitué delle serate di Arcore. Le telefonate sono state registrate nell'ambito di un'indagine coordinata dai pm Grazia Pradella e Tiziana Siciliano su una presunta truffa legata ai finanziamenti pubblici, messa a segno ai danni di un imprenditore. Quelle conversazioni sono state recuperate e inserite nel fascicolo dell'inchiesta 'Ruby ter', che vede tra gli indagati le due ragazze e lo stesso Berlusconi, accusati di corruzione in atti giudiziari. Adesso sarà il Parlamento a valutare se quelle registrazioni, nelle quali le ragazze chiederebbero danaro o altre utilità all'ex Cavaliere per tacere durante i processi sulla vicenda della giovane marocchina, possano essere ammesse agli atti del processo 'Ruby ter'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata