Rozzano, a Pomeriggio Cinque parla la madre di un alunno

Milano, 30 nov. (LaPresse) - "Il preside non c'entra. La festa in classe c'è sempre stata. Al teatro si fa sempre questa festa al teatro, ma non ci sono mai stati canti inerenti al Natale e i genitori se ne sono sempre lamentati. Quest'anno, dopo i fatti di Parigi, il polverone si è alzato troppo e il concerto è stato spostato per evitare polemiche". Questa la versione della madre di uno dei bambini dell'istituto di Rozzano il cui preside ha "cancellato" il Natale. La donna, intervistata a Pomeriggio 5, sostiene che sia questo il motivo per cui il classico concerto di Natale si terrà a metà gennaio invece che a dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata