Rovigo, trovati con 11,5 kg marijuana a casa: in manette padre e figlio

Rovigo, 18 nov. (LaPresse) - Maxi sequestro di droga ad opera dei Carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Adria, in provincia di Rovigo. Oltre 11 kg e mezzo di marijuana già essiccata e quindi pronta per l'immediato spaccio al dettaglio sono infatti stati recuperati dai militari dell'arma in un imponente blitz in Porto Viro (Rovigo), in località Mea. I carabinieri in borghese hanno fatto irruzione in una casa di campagna del Bassopolesine e hanno trovato lo stupefacente collocato in alcune scatole, in parte, invece, seppur già essiccato, ancora unito alla pianta madre. La sostanza, del valore complessivo di diverse decine di migliaia di euro, sarebbe stata poi piazzata sul mercato locale. Sono stati arrestati padre e figlio, incensurati, originari di Porto Viro, rispettivamente di 55 e 30 anni: il padre attualmente disoccupato, mentre il figlio operaio di professione. I militari si sono trovati di fronte a una vera e propria "impresa familiare" orientata alla coltivazione e trattazione della marijuana, da spacciare poi in un secondo momento. Padre e figlio sono stati portati in carcere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata