Rosboch, ex fidanzata Gabriele: Pentita non averlo denunciato
"Non credevo avesse ucciso, avevo paura" racconta Sofia Sabhou a La vita in diretta

"Non ho paura di essere coinvolta di più in questa vicenda, ho detto tutto quello che sapevo. Ma mi pento di non aver avuto il coraggio di denunciare Gabriele quando è scomparsa la professoressa". Così a 'La vita in diretta' su Rai1 Sofia Sabhou, l'ex fidanzata di Gabriele Defilippi, arrestato per l'omicidio della professoressa di Castellamonte (Torino) Gloria Rosboch insieme all'amante Roberto Obert e alla madre Caterina Abbattista.

Durante un appuntamento durante il quale Defilippi aveva bevuto, ha raccontato Sofia, Gabriele le avrebbe confidato che la madre e Obert premevano per "far sparire" la professoressa in seguito alla truffa dei 186mila euro.

 "Avevo paura che facesse del male anche a me, se ha ucciso Gloria cosa ci metteva a far fuori anche me? E poi non potevo credere che avesse fatto del male a qualcuno". Così a 'La vita in diretta' su Rai1 Sofia Sabhou, l'ex fidanzata di Gabriele Defilippi, arrestato per l'omicidio della professoressa di Castellamonte (Torino) Gloria Rosboch insieme all'amante Roberto Obert e alla madre Caterina Abbattista. "Con me si era presentato sempre come una persona gentilissima, normalissima", ha raccontato Sofia.
 


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata