Roma,violenza sessuale su bimbi oratorio: in cella allenatore calcio

Roma, 28 feb. (LaPresse) - Ha abusato di due bambini che allenava a calcio in parrocchia. Con questa accusa è stato arrestato a Roma un operaio di 47 anni. I suoi atteggiamenti nei confronti dei bambini, compresi tra i 7 e i 10 anni, avevano già attirato l'attenzione e gli erano costati l'allontanamento dalla parrocchia.

Ora le indagini dei militari hanno permesso di fare luce su alcuni episodi di violenza specifici. Due in particolare i bambini vittime di abusi: uno a fine 2012, all'interno dell'oratorio, e un altro sul quale le attenzioni dell'uomo durarono oltre due anni, dall'estate 2011 al dicembre 2013, a casa sua.

Le indagini sono state avviate grazie alla denuncia di alcuni genitori. La tecnica di approccio utilizzata dall'arrestato era quella tipica del cosiddetto 'abusante preferenziale-seduttivo'. Si tratta di un soggetto in genere ben integrato nel contesto sociale, capace di sedurre la vittima instaurando un rapporto basato su attenzioni e affetto. Di norma, la vittima di questo approccio tende a non denunciare l'abuso. Questa volta però è andata diversamente e l'uomo è finito a Regina Coeli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata