Roma, vede carabinieri e ingoia 8 dosi di cocaina: 23enne in ospedale
Il giovane e un altro ragazzo sono stati denunciati per detenzione di stupefacenti

Due ragazzi romani di 20 e 23 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Eur con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I giovani sono stati notati aggirarsi con fare sospetto in via delle Tre Fontane: accompagnati in caserma, il controllo - eseguito anche con una unità cinofila antidroga del nucleo carabinieri di santa Maria di Galeria - ha dato, inizialmente, esito negativo. 

Ad un certo punto però, il 23enne ha accusato un malore e si è accasciato a terra. Attivati i soccorsi, il ragazzo è stato portato in ambulanza all’ospedale Sant’Eugenio dove è emerso che nello stomaco aveva 8 involucri termosaldati contenenti cocaina, che lo stesso ha ammesso di aver ingerito alla vista dei Carabinieri.

Il 23enne è tuttora ricoverato in osservazione nel reparto di medicina d’urgenza, ma non risulta in pericolo di vita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata