Roma, usura e spaccio: confiscati beni per 3,5 milioni a pregiudicato

Si tratta un noto imprenditore "condannato più volte per usura"

La Guardia di Finanza di Roma ha sequestrato un patrimonio dal valore complessivo di oltre 3,5 milioni di euro – costituito da 10 immobili, autovetture e motocicli di grossa cilindrata, quote societarie e disponibilità finanziarie – a un pregiudicato della zona dei Castelli Romani. Il provvedimento - emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale capitolino e confermato prima dalla Corte di Appello e poi dalla Corte di Cassazione - scaturisce dalle indagini economico-patrimoniali svolte dalle Fiamme gialle di Frascati nei confronti di un noto imprenditore "condannato più volte per usura, esercizio abusivo dell'attività finanziaria e spaccio di sostanze stupefacenti".