Roma, un bancario 55enne uccide la compagna e si costituisce
La donna era un'insegnante di 47 anni

Ha ucciso la compagna colpendola alla testa in camera da letto e poi è andato dai carabinieri per costituirsi. Un bancario di 55 anni si trova in stato di fermo alla caserma dei militari di Piazza del Popolo, a Roma. È stato lui a raccontare di aver colpito alla testa la vittima, un'insegnante di 47 anni, poco prima delle 6 di questa mattina nel loro appartamento nel centro della Capitale, in via del Babuino. I militari hanno trovato il cadavere della donna disteso sul letto con ferite al capo, al momento non è stato trovato l'oggetto usato per compiere il delitto. Resta da chiarire il movente dell'omicidio.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata