Roma, uccide moglie in un bar: marito in cella a Regina Coeli
La donna aveva scoperto un suo tradimento e voleva lasciarlo: da lì la lite finita in tragedia

E' rinchiuso nel carcere di Regina Coeli e dovrà rispondere di omicidio volontario l'uomo di 50 anni che ieri ha ucciso la moglie, coetanea, a colpi di pistola. È successo nel tardo pomeriggio in un bar di Lunghezza, periferia est della città.
I due non erano nuovi a liti e probabilmente la furia dell'uomo è stata scatenata dalla decisione della donna di lasciarlo, dopo esser venuta a conoscenza di un tradimento da parte del marito. Dopo aver sparato alla donna, l'uomo ha tentato di nascondere l'arma ma quando è stato rintracciato dalla polizia ha confessato l'omicidio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata