Roma, uccide a bottigliate un commerciante: arrestato tassista
Vittima un gestore di negozio di vini e oli a Trionfale. L'assassino ha ferito anche un carabiniere

Un tassista di 33 anni e origini brasiliane ha ucciso a colpi di bottiglia il gestore di un locale in  via Premuda 17, a Roma, ed è stato arrestato dai carabinieri. L'aggressione è avvenuta la notte scorsa, poco dopo mezzanotte, il commerciante, 76 anni, è morto questa mattina all'ospedale Santo Spirito per le ferite riportate alla testa e al collo.
 

Nino Sorrentino, questo il nome della vittima, gestiva un negozio di vini e oli nel quartiere Trionfale, dove l'aggressore, Joelson Bernasconi, è entrato armato di una bottiglia rotta e lo ha colpito più volte prima di fuggire. Bernasconi è stato rintracciato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Trionfale un'ora dopo. Era a bordo del suo taxi e nel tentativo di scappare ha investito un carabiniere ferendolo lievemente. L'uomo è stato portato nel carcere di Regina Coeli.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata