Roma, ubriaco finisce con l'auto sulla scalinata di Trinità dei Monti: denunciato

Il 27enne al volante è risultato positivo all'alcol test. Nessun danno grave, solo una lieve scalfittura sul primo gradino

Un'auto è rimasta bloccata su Trinità dei Monti, dopo esser scesa lungo alcuni dei gradini più famosi di Roma. Poco prima delle 7 del mattino, un 27enne, ubriaco, ha imboccato da Via Sistina la scalinata e dopo esser sceso per alcuni metri è rimasto bloccato lungo le scale.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale del Primo Gruppo e il personale tecnico della Sovrintendenza Capitolina, che ha riscontrato una lieve scalfittura sul primo gradino, oltre i segni di frenata. Il ragazzo, risultato positivo all'alcol test con un valore superiore a 1.5 g/l, è stato denunciato. Gli è inoltre stata ritirata la patente e sequestrato il mezzo.

Lievi danni e nessun ferito: poteva andare molto peggio visti i precedenti, perché non è la prima volta che veicoli guidati da ubriachi percorrono quel tratto della settecentesca scalinata, famosa in tutto il mondo. Nel gennaio del 2010 un ventenne alticcio, alla guida di un'auto e con un amico a bordo, era sceso lungo la rampa prima di fermarsi, con il veicolo semi distrutto nella parte sottostante, e rimasto in bilico tra tre gradini.

Andò peggio nel giugno del 2007, quando un guidatore 24enne, anche lui ubriaco, danneggiò seriamente alcuni gradini dopo esser sceso per buona parte della scalinata. Quando l'auto si fermò, il giovane peggiorò la situazione spingendo il veicolo con l'aiuto di alcuni turisti passanti.

L'episodio di domenica è il primo dopo il restauro concluso due anni fa e riaccende il dibattito, sempre aperto, su come difendere un'opera che, insieme ad altre a Roma, fa parte del patrimonio culturale che è il suo bene più prezioso. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata