Roma, trovato il cadavere della studentessa cinese scomparsa
Il copro era vicino alla ferrovia, la ragazza potrebbe essere stata investita da un treno

Il corpo senza vita di una giovane donna dai tratti somatici asiatici è stato trovato alle 3 di notte a Roma, lungo il tratto ferroviario adiacente a via Guglielmo Sansoni in zona Tor Sapienza. Si tratta di Zhang Yao, la studentessa cinese scomparsa lunedì in quella zona, dopo esserci recata all'Ufficio Immigrazione. Il corpo era riverso in un cespuglio. Secondo le prime ipotesi, la ragazza potrebbe essere stata investita da un treno in corsa. E' stata la coinquilina di Zhang Yao a ricevere l'ultimo disperato appello della ragazza. Zhang, figlia di un imprenditore di Hoholot, città della Mongolia da 3 milioni di abitanti, ha chiamato l'amica intorno alle 12.40 di lunedì mattina. "Sto inseguendo tre uomini che mi hanno appena strappato la borsa, chiama qualcuno", le sue parole all'amica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata