Roma, tensioni sotto casa di Priebke per suoi cento anni

Roma, 29 lug. (LaPresse) - Momenti di tensione sotto casa di Erich Priebke a Roma, l'ex capitano delle SS che oggi compie cento anni. Almeno duecento persone stanno manifestando sotto la casa dell'uomo che si trova agli arresti domiciliari nell'appartamento per scontare l'ergastolo inflitto dalla corte d'appello militare di Roma nel 1998 per l'eccidio delle Fosse Ardeatine, dove sono morte 335 persone. Tra i manifestanti numerosi appartenenti alla Comunità ebraica di Roma. Momenti di tensione si sono avuti all'arrivo dell'avvocato romano Paolo Giachini, proprietario dell'appartamento dove vive Priebke. Carabinieri e polizia cingono l'area.

La scritta 'Auguri Priebke' e accanto una svastica sono comparsi stamani sul muro esterno della sede dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia (Anpi) a Roma, nel giorno del centesimo compleanno dell'ex Ss condannato per la strage della Fosse Ardeatine.

"Le scritte inneggianti al criminale Erich Priebke e le svastiche apparse all'esterno della sede dell'Anpi nazionale a Roma, sono il solito vile atto di chi ancora non cede di fronte all'unica e sacrosanta verità della storia - si legge in un comunicato dell'Anpi -: il nazismo e il fascismo furono esclusivamente regimi sanguinari che hanno portato l'orrore della guerra e dell'odio razziale in tutta Europa e oltre.

"L'Anpi - continua - proseguirà, senza farsi intimidire da alcuno, nel suo quotidiano impegno di promozione dei valori di giustizia, pace, liberta' e democrazia che hanno animato la Resistenza e riconquistato il Paese alla civiltà". Inoltre, un'altra scritta, 'Priebke eroe' è comparsa sulla serranda del circolo del Pd di piazza Verbano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata