Roma, sparatoria vicino a un asilo nido: grave pregiudicato

L'uomo è stato colpito alla testa appena dopo aver lasciato i figli a scuola. Colpita anche la compagna, ma non è in pericolo di vita

Sparatoria davanti a un asilo nido in zona Magliana, a Roma. Andrea Gioacchini, pregiudicato di 34 anni, è rimasto gravemente ferito dopo esser stato colpito alla testa dal proiettile sparato da una persona in moto che si è affiancata alla sua auto in Via Castiglion Fibocchi, intorno alle 8.45.

La vittima, che aveva appena lasciato i figli a scuola ed era salita sull'auto parcheggiata quando la moto si è avvicinata e sono stati esplosi i colpi, è stata trasportata all'ospedale San Camillo in gravi condizioni. In auto con Gioacchini c'era la compagna, di origini rumene, che è stata colpita da un proiettile all'inguine ma non è in pericolo di vita.

I due, subito dopo aver accompagnato i figli nell'asilo nido, sono entrati in auto ma prima ancora di poter partire sono stati investiti dai proiettili sparati da un uomo in moto: quattro o cinque colpi sono stati sentiti dai testimoni, uno dei quali ha ferito Gioacchini alla testa.

L'uomo, attualmente sottoposto a sorveglianza speciale dalle forze dell'ordine, con una serie di precedenti penali che vanno dall'usura alla droga, anni fa era rimasto coinvolto nella vicenda del sequestro a scopo di estorsione per la quale venne condannata anche Tamara Pisnoli, ex moglie del calciatore Daniele De Rossi.

L'agguato è stato condannato duramente dalla sindaca di Roma Virginia Raggi: "Indignata per gli spari fuori dall'asilo alla Magliana. Roma ha bisogno di più poliziotti come annunciato dal ministro Matteo Salvini. Non è più possibile aspettare, serve un numero di forze dell'ordine congruo per la Capitale d'Italia". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata