L'ingresso dell'ospedale Spallanzani
Roma, si uccide dandosi fuoco all'ospedale Spallanzani

Un paziente di 54 anni si è cosparso di liquido infiammabile e ha utilizzato un accendino. Chiuso il nosocomio romano

Un uomo è morto, arso vivo, all'ospedale Spallanzani di Roma. Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di un suicidio: il paziente dell'ospedale, secondo quanto si apprende dai vigili del fuoco, si sarebbe cosparso il corpo di liquido infiammabile e si è dato fuoco con un accendino. È successo poco prima delle 16.30, nella struttura di Via Giacomo Folchi 6, terza divisione, al secondo piano. Tutto è accaduto in pochi istanti, per cause al momento ignote. La vittima aveva 54 anni.

Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco del comando di Roma con supporto di autoscala. Non si registrano danni strutturali seri, ma secondo quanto riportato dai soccorritori il reparto è stato evacuato ed è inagibile

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata