Roma, si butta nel Tevere dopo morte fidanzata: è ancora gravissimo

Roma, 24 ago. (LaPresse) - Sono ancora gravissime le condizioni del 24enne originario della Repubblica Ceca, in Italia senza fissa dimora, che ieri sera è tornato sul ponte Garibaldi, all'altezza del Lungotevere de' Cenci a Roma, per farla finita. Il giorno prima la fidanzata tedesca era precipitata accidentalmente, perdendo la vita su una banchina del fiume, dopo un litigio con il giovane. Soccorso dal 118, il ragazzo è stato trasportato all'ospedale San Camillo con fratture vertebrali e un trauma cranico e toracico. A lanciare l'allarme ai carabinieri della stazione Trastevere erano stati alcuni passanti intorno alle 23.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata