Roma, sequestri per 3 milioni al clan Cordaro di Tor Bella Monaca
Il provvedimento riguarda beni patrimoniali tra cui case, ristoranti, pizzerie, bar e una squadra di calcio

La Direzione distrettuale antimafia della procura e la polizia di Stato hanno eseguito nelle prime della mattina il sequestro di numerosi beni immobili riferibili al clan Cordaro di Tor Bella Monaca, a Roma, per un valore di 3 milioni di euro. La misura di prevenzione personale e patrimoniale è stata emessa dal tribunale capitolino e riguarda i principali esponenti della famiglia, ritenuti capi e promotori dell'associazione a delinquere già dall'operazione del luglio del 2016 con 37 arresti.

Posti sotto sequestro, ai fini della confisca, diversi beni patrimoniali tra cui case, ristoranti, pizzerie, bar e addirittura una squadra di calcio.

L'operazione si inserisce, scrive chi indaga, "in una più ampia e costante azione di contrasto alle illecite attività poste in essere nel contesto territoriale del noto quartiere di Tor Bella Monaca, caratterizzato da un crescendo di attività criminali e di gravi delitti".  

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata