Roma, sabato di fuoco: in piazza pro e contro Salvini

Roma, 28 feb. (LaPresse) - Lega Nord e centro sociali, due manifestazioni contrapposte su cui l'allerta delle forze dell'ordine è altissima. Saranno infatti 3mila gli agenti dispiegati oggi nelle strade di Roma, a partire dalla mattina, e 80 gli equipaggi del reparto Prevenzione crimine della polizia e dei carabinieri. Si comincia alle 12 con un sit-in all'Esquilino organizzato dai neofascisti di CasaPound, dal titolo 'Prima gli italiani'. Questi si uniranno poi alla manifestazione della Lega Nord con Matteo Salvini #Renziacasa, che inizierà alle 15 a piazza del Popolo. Alle 14 da piazza Vittorio dovrebbe partire invece il corteo dei movimenti antifascisti romani, le associazioni e i centri sociali, al grido 'Mai con Salvini'. L'arrivo è previsto a Campo de' Fiori. Alle 17, ancora, un centinaio di persone si è dato appuntamento in piazzale Flaminio per un sit-in contro Salvini, con l'obiettivo di bloccare il comizio del leader del Carroccio. Piazza del Popolo già ieri, soprattutto dopo gli incidenti avvenuti in serata, è stata blindata dalle forze dell'ordine e nessuno può entrare nell'area, neanche i pedoni. Un'ultima manifestazione si svolgerà infine alle 18 in piazza Vola di Rienzo, dove si ritroveranno un'altra ala destra - quella 'sociale' che si dichiara anti-Salvini. Qui si commemorerà Mikis Mantakas, militante ucciso 40 anni fa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata