Roma, rubavano da auto in sosta: arrestati dopo lungo inseguimento

Roma, 15 set. (LaPresse) - Gli agenti della questura di Roma hanno arrestato due uomini sorpresi a rubare nelle auto parcheggiate presso un grande centro commerciale, dopo un lungo inseguimento per le strade della capitale. Gli arrestati sono stati individuati nel parcheggio del centro commerciale Parco Leonardo, alle due e mezza del pomeriggio dell'altro ieri, quando la pattuglia del commissariato Fiumicino si è accorta di un movimento anomalo. Sul posto c'erano 2 uomini, uno a bordo di una Fiat Stilo, ferma con motore acceso, e l'altro in piedi accanto a un'altra auto con i vetri infranti in terra. I poliziotti hanno cercato di bloccare ogni via di fuga, posizionando la volante davanti alla Stilo, scendendo poi dall'auto e intimando di fermarsi. I due uomini, sorpresi dall'arrivo della polizia, hanno cercato di scappare in retromarcia, ma bloccati da dietro da un'autovettura in transito hanno ingranato la prima e puntato la macchina di servizio e gli agenti. Per non essere investiti i due poliziotti sono stati costretti a gettarsi a terra mentre la Stilo ha speronato la volante, spostandola e riuscendo in questo modo ad aprirsi un varco per la fuga.

Proprio mentre stavano uscendo dal parcheggio è arrivato un equipaggio del reparto volanti, avvisato via radio. E' iniziato così un inseguimento sulla via Portuense e lungo le vie adiacenti, mentre la sala operativa della questura, coordinandosi con la pattuglia impegnata a inseguire i due, ha fatto convergere nella zona altre equipaggi. Dopo circa 15 km, nei pressi di via della Muratella, in prossimità di un restringimento della carreggiata, la macchina inseguita, per l'alta velocità, ha urtato un muro ed è finita fuori strada. Nonostante ciò i due occupanti sono riusciti a scendere dal mezzo, provando a scappare per i campi. L'uomo alla guida è stato però immediatamente bloccato dai poliziotti, mentre per la cattura dell'altro fuggitivo si è reso necessario l'intervento di alcune unità cinofile, grazie alle quali anche il secondo uomo è stato scovato poco dopo in un nascondiglio.

Gli agenti hanno trovato all'interno dell'autovettura un trolley rubato dal parcheggio del centro commerciale Parco Leonardo, oltre a dei libri scolastici, nuovi e ancora imballati, risultati rubati da un'auto parcheggiata presso un altro grande centro commerciale della capitale. Nel corso delle indagini, effettuate negli uffici del commissariato di Fiumicino, i due responsabili, un romano di 42 anni e un romeno di 27, sono risultati entrambi residenti al campo nomadi di via della Monachina.

Un successivo controllo negli alloggi dei 2 fermati ha permesso di trovare, e sequestrare, le chiavi e la carta di circolazione di un'Alfa Romeo avente lo stesso proprietario dell'auto inseguita.

I poliziotti hanno così scoperto che la persona risultata proprietaria delle auto abitualmente fornisce i propri dati anagrafici e i documenti a varie persone che, dietro il pagamento di denaro, gli intestano veicoli poi utilizzati per compiere furti in tutta la provincia di Roma. I due uomini sono stati arrestati per tentato omicidio, rapina impropria aggravata in concorso, danneggiamento aggravato di beni dello Stato, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata