Roma, ragazza trovata morta al Forlanini: si indaga per omicidio
Inizialmente le indagini sulla morte della 16enne si erano concentrate sull'ipotesi di istigazione al suicidio

La procura di Roma indaga per omicidio volontario e spaccio di sostanze stupefacenti in merito alla morte di Sara Bosco, la sedicenne trovata morta qualche giorno fa in una zona dismessa dell'ospedale Forlanini di Roma. In un primo momento le indagini sulla morte della giovane, che aveva problemi di tossicodipendenza, si erano concentrate sull'ipotesi di istigazione al suicidio.

Secondo quanto si apprende, nell'inchiesta, coordinata dal pm Antonino Di Maio, sarebbe già indagato lo spacciatore che ha fornito alla ragazza la droga che con tutta probabilità ne ha provocato la morte. La certezza in merito arriverà dai risultati degli esami tossicologici fatti nel corso dell'autopsia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata