Roma, prostituta aggredita e data alle fiamme è cosciente

Roma, 12 set. (LaPresse) - La prostituta 22enne aggredita e data alle fiamme a Roma "è cosciente, anche se molto spaventata. Ha davanti a sè una lunga degenza fatta di molti interventi per riparare al danno delle gravi ustioni che ha sulle gambe e sulle braccia". A raccontare le sue condizioni è Aldo Forte, assessore del Lazio per le Politiche sociali e la famiglia, uscendo dall'ospedale Sant'Eugenio, dove nel reparto di terapia intensiva insieme al direttore generale Antonio Paone ha visitato la giovane.

"Se ci darà il suo consenso - spiega - sarà presa in carico da uno dei centri di protezione. Lì, secondo quanto previsto dal programma Agar, le sarà fornita assistenza sanitaria, psicologica e legale. Dopodiché ci occuperemo del suo reinserimento sociale. Per il momento, però, l'unico augurio è che le sue condizioni di salute possano migliorare al più presto. Anche se non sarà semplice per lei superare l'atrocità di cui è stata vittima. Con l'impegno e la competenza delle associazioni regionali cercheremo di darle il giusto sostegno".

"Siamo disponibili - aggiunge - a offrire protezione sociale alla ragazza. Non appena le sue condizioni miglioreranno, potremmo inserirla in uno dei progetti del programma regionale Agar contro la tratta e lo sfruttamento. Ho preallertato le associazioni, non avremmo problemi a fornire sin da subito alla ragazza un percorso di protezione per permetterle di uscire dal circuito criminale della prostituzione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata