Roma, Prestipino su banda Fabietti: Gruppo non ha eguali in Italia

Roma, 28 nov. (LaPresse) - "Si tratta di un gruppo che non ha eguali in altre città italiane che operava a Roma Nord e che coinvolge criminalità sportiva, politica e narcotraffico. Tutto ruotava attorno a Piscitelli". Così il procuratore facente funzioni di Roma Michele Prestipino commenta quanto emerso dall'operazione 'Grande raccordo criminale'. Secondo chi indaga Fabrizio Fabietti e il defunto Fabrizio Piscitelli, indagato prima dell'agguato in cui morì il 7 agosto scorso, erano a capo della banda sgominata oggi con un blitz che ha portato a 51 arresti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata