Roma, postino-spacciatore nasconde la droga tra le lettere
L'uomo, dipendente di Poste Italiane, è stato arrestato

I carabinieri della compagnia Roma Eur hanno arrestato un 49enne romano, dipendente di Poste Italiane, società totalmente estranea ai fatti, fermato in orario di servizio per il recapito della corrispondenza con l'accusa di spaccio di droga. Nel bauletto del motorino che usava, tra le lettere che doveva recapitare nel quartiere San Paolo, i carabinieri hanno scoperto due buste con 42 grammi di marijuana. Nella sua abitazione i militari hanno sequestrato altri 7,4 chili, suddivisi in buste sotto vuoto, una bilancia e tutto l'occorrente per la preparazione delle dosi da immettere sul mercato. I carabinieri, che da tempo sorvegliavano il quartiere San Paolo nell'ambito dei controlli antidroga, hanno notato il postino, alla guida del ciclomotore aziendale, che alla loro vista ha cercato di allontanarsi. La sua strana manovra ha insospettito i militari che lo hanno seguito e fermato per un controllo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata