Roma, picchia e minaccia moglie e figlio: arrestato a Primavalle
L'uomo è stato denunciato dalla moglie che, dopo tanti episodi di violenza subiti, si è rivolta alla polizia

Un uomo di 50 anni è stato arrestato a Roma per lesioni e maltrattamenti in famiglia. L'uomo è stato denunciato dalla moglie che, dopo tanti episodi di violenza subiti, si è rivolta alla polizia quando l'uomo ha minacciato il figlio che tentava di proteggerla. La polizia è intervenuta ieri sera, su segnalazione della sala operativa, per sedare una lite in famiglia in zona Primavalle, a Roma. Gli agenti, giunti sul posto, hanno sentito grida ed un forte pianto provenire da un appartamento al piano terra. Dopo aver bussato insistentemente per farsi aprire, i poliziotti si sono trovati dinanzi l'uomo, poi finito in manette, e stesa sul pavimento, la moglie molto spaventata.

 

 Poco prima il marito, minacciandola con un coltello, l'aveva spinta a terra con una violenza tale da procurarle una lesione alla spalla ed al braccio. Il tutto davanti agli occhi impauriti del figlio minore. La donna ha raccontato che, nonostante abbia tentato di calmare il marito a seguito di un diverbio iniziato durante la cena quest'ultimo, non nuovo a simili episodi violenti, ha impugnato un coltello minacciandola di morte. Il figlio nel tentativo di difendere la madre è stato aggredito e minacciato. La donna ha raccontato agli operatori intervenuti che soltanto l'aggravarsi di tale situazione, con possibili conseguenze irreparabili, le hanno dato la forza di sporgere denuncia.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata