Roma, negli ultimi giorni 1200 kg di botti sequestrati: 9 denunce

Roma, 31 dic. (LaPresse) - Continuano, in queste ore che precedono la fine dell'anno, i controlli dei carabinieri a Roma e Provincia volti al contrasto della detenzione e della vendita illecita di materiale esplodente e giochi pirici pericolosi. Nell'ambito del piano straordinario di controllo, i carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno sino ad ora sequestrato circa 1226 Kg di botti illegali o detenuti illegalmente e denunciato 9 persone. Dopo il sequestro, l'altro ieri, dei 900 Kg di fuochi di IV e V categoria e la denuncia di tre persone tra Porta Portese e Trastevere, altre sei persone sono state denunciate per detenzione e vendita illegale di botti.

Alle porte di Roma, ieri sera, a seguito di una mirata attività i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Subiaco, hanno sorpreso 3 cittadini della Repubblica popolare cinese, di 23, 36 e 37 anni, con 100 Kg di materiale pirotecnico, conservato all'interno di alcuni scatoloni. Il materiale, destinato alla vendita al dettaglio in un negozio di casalinghi, è stato sequestrato mentre i 3 sono stati denunciati a piede libero.

I carabinieri della stazione di Ponzano Romano hanno invece denunciato una 30enne ed un 22enne, per detenzione abusiva di materiale esplodente ed omessa denuncia all'autorità di pubblica sicurezza. I Carabinieri hanno individuato in località Vignacce all'interno di un locale condominiale 40 scatole di articoli pirotecnici appartenenti alle categorie I e II, che sebbene prodotti "declassificati" erano custoditi in violazione delle cautele per l'incolumità pubblica. I fuochi, dopo essere stati quantificati in un totale di 200 kg, sono stati posti sotto sequestro.

Sempre i Carabinieri della Stazione Roma Porta Portese unitamente a quelli del Nucleo Operativo della Compagnia Trastevere, hanno sequestrato, all'interno di un negozio di articoli di casalinghi, gestito da una 49enne, cittadina cinese, titolare dell'esercizio commerciale, al cui interno deteneva senza alcuna autorizzazione, mettendo a serio rischio la sua incolumità e quella degli avventori del negozio, 26 Kg di artifizi pirici di IV e V categoria. La donna è stata denunciata a piede libero mentre i fuochi sono stati sequestrati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata