Roma, nascondeva la droga nello specchietto, preso spacciatore 52enne

Roma, 13 nov. (LaPresse) - Il titolare di un'agenzia di pompe funebri, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio al termine a Roma. L'uomo utilizzava la propria autovettura per l'attività di spaccio, nascondendo la cocaina nello specchietto retrovisore esterno. I poliziotti l'avevano notato per i numerosi incontri tra alcuni noti tossicodipendenti della zona di San Lorenzo. Durante la successiva del veicolo gli agenti hanno rinvenuto, nascosta tra i cablaggi dello specchietto retrovisore esterno, due involucri e alcune dosi di sostanze stupefacenti, per un peso complessivo di circa 10 grammi di cocaina. L'attività di perquisizione è stata estesa anche all'abitazione ed al box in uso allo spacciatore.

All'interno di quest'ultimo è stata rinvenuta, nascosta tra alcune scatole, una busta rossa contenente circa 15 grammi di marijuana. Gli investigatori hanno accertato che la cessione di stupefacenti avveniva in modo regolare, sempre all'interno dell'autovettura, attività che lo stesso alternava al suo lavoro ufficiale di imprenditore di pompe funebri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata