Roma, lavoratori chiusi dentro teatro Eliseo contro sfratto

Roma, 30 set. (LaPresse) - I lavoratori del teatro Eliseo a Roma si sono barricati dentro l'edificio in via Nazionale in segno di protesta dopo che è stato reso noto che lo sfratto dell'Eliseo e del piccolo Eliseo è stato rinviato al 14 ottobre. A renderlo noto è stato Paolo Scarinci, amministratore delegato della Eliseo Teatro Srl, dopo la notifica dell'ufficiale giudiziario. I lavoratori hanno allestito fino a quella data un'assemblea permanente.

I lavoratori continueranno "a dare tutti i segnali, potendo arrivare anche all'occupazione, perché non è possibile che un teatro così chiuda per motivazioni che non si capiscono - ha detto ai giornalisti Scarinci - Ci sono diverse persone che vogliono entrare, investire e fare teatro all'Eliseo, uno dei baluardi della cultura nazionale. Abbiamo delle tourné programmate, degli attori assunti. Non è possibile che si continui a giocare con la vita delle persone".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata