Roma, la rabbia degli Ncc contro il governo: "Vergogna, vergogna"

Sono arrivati fin sotto il Senato, a Roma, gli autisti delle auto a noleggio che protestano contro l'entrata in vigore del decreto che, secondo i manifestanti, "cancellerebbe 80 mila aziende". "Vergogna, politici di merda metteteci la faccia", hanno urlato i conducenti che poi hanno bruciato bandiere dei 5 Stelle.