Roma, ispettore Asl chiedeva mazzette ai ristoratori: arrestato

Roma, 23 lug. (LaPresse) - Ispettori Asl chiedevano mazzette per evitare multe a ristoratori ed esercizi commerciali. Due di loro erano già finiti in manette a Roma lo scorso aprile. Da quel momento sono partite altre indagini che hanno permesso di accertare responsabilità penali a carico di un altro ispettore dell'Asl Rm E, F.M. di 57 anni, per il medesimo reato. Sono infatti emerse le responsabilità di F.M. in ordine a due episodi di concussione nei confronti di ristoratori della capitale, dai quali si è fatto consegnare la somma di 1.000 euro per evitare di comminare loro una multa per anomalie riscontrate nel corso di un'ispezione compiuta presso gli esercizi commerciali riconducibili alle vittime nei confronti del quale il Tribunale di Roma ha emesso un'ordinanza di custodia agli arresti domiciliari che è stata eseguita nella giornata di ieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata