Roma, incendio all'ospedale San Pietro: 400 pazienti trasferiti, anche 12 bambini

Fuori uso l'impianto elettrico e i generatori di emergenza. Le fiamme sono partite dai sotterranei e il fumo ha interessato anche la parte superiore della struttura. La procura ha aperto un fascicolo

Grande paura all'ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma per un incendio divampato attorno alle 4 di sabato mattina. Fortunatamente, grazie anche al pronto intervento dei Vigli del Fuoco, nessuno è rimasto ferito ma gli oltre 400 pazienti del nosocomio sono stati trasferiti in altre strutture di Roma e non solo. I primi sono stati i neonati, portati al Bambino Gesù, ed i ricoverati in terapia intensiva.

Alcuni pazienti in buone condizioni sono stati anticipatamente dimessi. Il rogo è stato verosimilmente causato da un cortocircuito sviluppatosi nei piani interrati che ha messo ko il sistema elettrico principale. A causa dell'accaduto l'ospedale è rimasto senza corrente e quindi è inagibile. Sull'accaduto la procura ha aperto un fascicolo, al momento a carico di ignoti. A piazzale Clodio arriveranno nelle prossime ore le informative su quanto accaduto da parte dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine intervenute. Il problema principale nei soccorsi è stato quello relativo al fumo che ha invaso alcuni reparti. La macchina dei soccorsi, comunque, ha funzionato bene con la Regione Lazio che ha attivato immediatamente l'unità di crisi.

"Non ci sono state fiamme ma fumo e bisognerà fare tutte le verifiche del caso. Chiediamo scusa ai pazienti ed ai loro familiari per il disagio", ha spiegato Giovanni Vrenna, direttore degli affari generali della struttura. Ancora da definire le tempistiche per il ritorno alla normalità della struttura.

 

Sul posto si sono recati anche, Armando Bartolazzi, sottosegretario con delega alla Salute, e l'assessore regionale alla sanità, Alessio D'Amato, che ha voluto ringraziare in prima persona "gli operatori dell'ospedale Villa San Pietro che sono stati straordinari, sia i medici che gli infermieri, sin da subito si sono adoperati per aiutare tutti i pazienti". Il San Pietro è l'ospedale scelto nel 2007 da Francesco Totti ed Ilary Blasi per far nascere la secondogenita Chanel.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata