Roma, furto nella villa di Nainggolan: 4 arresti
Durante il colpo portati via orologi, gioielli e contanti

La polizia del commissariato Trevi Campo Marzio di Roma ha arrestato quattro persone di etnia Rom residenti a Bergamo ritenute gli autori del furto ai danni del calciatore della Roma Radja Nainggolan, avvenuto ad aprile nella villa del centrocampista giallorosso a Casal Palocco. I malviventi avevano portato via al calciatore belga orologi, gioielli e contanti, beni poi recuperati per 200mila euro, la porta di ingresso dell'abitazione non sarebbe stata chiusa.

Secondo gli investigatori i quattro, tre uomini e una donna dello stesso nucleo familiare, specializzati in furti in abitazione, lo scorso aprile erano andati a Roma dove avevano sostato qualche giorno, effettuando diversi sopralluoghi nei pressi della villa del calciatore. La sera del 9 aprile, approfittando dell'assenza dei proprietari, i quattro sono entrati all'interno dell'abitazione e hanno rubato orologi, monili e preziosi per un valore accertato di circa 400 mila euro. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata