Roma, furti nelle case: notte di inseguimenti per gli agenti

Roma, 21 ago.(LaPresse) - Sei persone arrestate, una denuncia per ricettazione, tre agenti feriti, un ladro con una gamba rotta e il sequestro di numerosa refurtiva. E' il bilancio dei servizi per la prevenzione dei furti in abitazione in questo periodo agostano svolti nella notte appena trascorsa dagli uomini della questura di Roma, costretti anche al rocambolesco inseguimento di un ladro tra balconi e tetti con la caduta di due di loro, ricoverati in ospedale in codice rosso. Gli agenti hanno avuto a che fare quasi contemporaneamente, in tre diverse zone della città, con altrettante bande di 'topi d'appartamento'. Stamattina inoltre, dopo un'apposita indagine, è stata recuperata numerosa refurtiva in un appartamento in zona Borghesiana.

Nel quartiere Gianicolense gli agenti delle volanti e del commissariato Trastevere hanno sorpreso due persone su un balcone, al primo piano di un palazzo di via Zambarelli, mentre erano intente a forzare una porta finestra. All'arrivo della polizia il terzo uomo, che faceva il 'palo', è scappato. Gli altri due invece hanno tentato una fuga rocambolesca. I due si sono dapprima lanciati nei giardini sottostanti, scavalcando le recinzioni di confine. Così il primo di loro, O.M., trentunenne romeno, è stato bloccato, mentre l'altro, inseguito dai poliziotti, si è di nuovo arrampicato tentano di fuggire attraverso i balconi e i tetti dei palazzi confinanti. Anche così l'inseguimento è proseguito e gli agenti hanno circondato il palazzo, chiudendo tutte le possibili vie di fuga, senza mai perdere di vista il fuggitivo, seguendolo contemporaneamente dall'alto e dal basso. Alla fine gli agenti hanno sbarrato la strada al ladro, che però ne ha spintonato uno facendolo cadere addosso al suo collega: entrambi sono così precipitati su una copertura in plexiglass che si è rotta all'impatto, facendo arrivare a terra gli agenti, che sono rimasti gravemente feriti e subito trasportati in codice rosso in ospedale.

Il fuggitivo, che ha continuato ad arrampicarsi attraverso grondaie e balconi, è però finito in trappola e arrestato. Si tratta di G.C., diciannove anni, romeno, poi risultato positivo all'etanolo e ai cannabinoidi. Subito dopo a Torpignattara gli agenti del commissariato di zona e delle volanti sono intervenuti per un furto in atto in via Cencelli, in un appartamento al secondo piano. Anche in questo caso la banda era formata da tre persone, delle quali una teneva la scala con la quale gli altri si erano arrampicati sul balcone dell'appartamento interessato, ed anche in questa circostanza il terzo uomo è riuscito a sfuggire all'arresto. Gli altri, sorpresi in flagrante, sono saltati dal balcone e si sono messi a correre attraverso i giardini del piano terra, scavalcandone le recinzioni, ma dopo un breve inseguimento sono stati fermati ed arrestati. Si tratta di due cittadini albanesi J.E., trentenne, e T.J., di 35 anni, entrambi accompagnati in ospedale, dove ad uno di loro è stata riscontrata la frattura del piede sinistro, probabilmente a seguito della caduta.

Infine in via Trebula, a San Giovanni, gli equipaggi delle volanti dei commissariati Appio, Tuscolano e San Giovanni hanno sorpreso due cittadini albanesi mentre, dopo aver forzato la porta di un locale di servizio dello stabile in cui si erano furtivamente introdotti, stavano facendo un buco in un muro che affaccia all'esterno.

In particolare il foro, già in parte eseguito, sbucava sul terrazzo condominiale dal quale presumibilmente i due avrebbero voluto poi calarsi negli appartamenti sottostanti: avevano infatti con sé anche una corda di 15 metri e guanti da lavoro.

G.P., 24 anni e V.K., di 25, sono così stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso, inchiodati anche dalle videocamere di sorveglianza a circuito chiuso di uno dei condòmini.

È invece di stamattina il rinvenimento di numerosa refurtiva da parte degli agenti del commissariato Salario-Parioli, che hanno trovato in un appartamento in zona Borghesiana una grossa quantità di gioielli, orologi e penne di valore.

A seguito delle perquisizioni i poliziotti hanno denunciato per ricettazione la persona presente in quel momento all'interno dell'abitazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata