Roma, è polemica dopo sgombero. La polizia: "Ecco le immagini che accusano i migranti"
Gabrielli condanna frase choc del funzionario. Orfini: "Non si risponde con idranti". Vescovo: "Sindaco assente" / VIDEO

Si alza la polemica sullo sgombero di rifugiati ieri a Roma in piazza Indipendenza. E sulla frase choc pronunciata da un poliziotto ("Se tirano qualcosa spaccategli un braccio") interviene il capo della polizia Franco Gabrielli.  "La frase pronunciata in piazza è grave, quindi avrà delle conseguenze. Abbiamo avviato le nostre procedure interne e non si faranno sconti", spiega a Repubblica. E aggiunge: "Ma ritengo altrettanto grave che l'idrante e le frasi improvvide pronunciate durate la carica diventino una foglia di fico", aggiunge Gabrielli, "la gravità di quello che è successo in piazza non può diventare un alibi per coprire altre responsabilità, altrettanto gravi. E non della polizia", ma "di chi ha consentito a un'umanità varia di vivere in condizioni sub-umane nel centro della capitale. E dunque che si arrivasse a quello che abbiamo visto".

La polizia di Stato ha diffuso le immagini che hanno portato all'arresto di quattro rifugiati. Nei video tre degli arrestati lanciano oggetti come bombole a gas. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata