Roma, donna uccisa a colpi di pistola in bar. Arrestato marito
Quattro colpi sparati nel locale in via di Lunghezza. L'uomo ha confessato

A sparare alla donna rimasta uccisa questa sera in un bar di Roma è stato il marito. L'ha colpita con quattro colpi, alla mano all'addome e al petto. Subito dopo aver sparato, intorno alle 19.25, si è dato alla fuga.  Il fatto è avvenuto questo pomeriggio in via di Lunghezza. La polizia ha fatto convergere diverse volanti sul posto, che hanno bloccato l'auto dell'assassino. Lui si è fermato, ha confessato subito e ha spiegato di aver gettato la pistola poco distante, dove gli agenti l'hanno poi ritrovata. La donna, così come il marito, aveva 50 anni.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata