Roma, donna suicida da Ponte Testaccio: si cercano figlie gemelle di 6 mesi

Era uscita giovedì mattina presto con le piccole, ma si è buttata nel Tevere da sola. Il corpo riconosciuto dal marito

Una donna di 38 anni si è suicidata gettandosi da Ponte Testaccio. L'allarme è stato dato giovedì mattina intorno alle 6.20 da un uomo che aveva assistito in lontananza alla scena. Immediate le ricerche da parte dei vigili del fuoco, con una pattuglia di ricerca pluviale e un gommone. Il corpo è stato poi ritrovato intorno alle 12 all'altezza di Ponte Marconi.

Secondo le prime ricostruzioni la donna si era allontanata giovedì mattina con le due figlie di 6 mesi gemelle, la scomparsa era stata infatti denunciata dal marito, che poi ha riconosciuto il corpo. Non si sa nulla invece delle due bambine su cui si sono attivate le ricerche. La Procura di Roma ha aperto un'inchiesta per omicidio-suicidio.

Stando a quanto si apprende, la donna stava passando un momento molto delicato anche per via del suo parto prematuro e per la lunga permanenza di una delle due bambine in ospedale. Ultimamente, si apprende, era stanca e anche molto provata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata