Roma, corteo contro le privatizzazioni: migliaia in piazza

Roma, 17 mag. (LaPresse) - E' partito da piazza della Repubblica a Roma il corteo indetto dal centro sociale Acrobax e dai Movimenti dell'Acqua. Ad aprire la manifestazione lo striscione con su scritto 'Per i beni comuni, contro le privatizzazioni', sul camion in testa al corteo sventolano le bandiere 'No sfratti, No sgomberi' e 'No grandi Navi'. I manifestanti sfileranno in via Terme di Diocleziano; via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via San Marco, via delle Botteghe Oscure, largo di Torre Argentina, corso Vittorio Emanuele, piazza San Pantaleo, via della Cuccagna per giungere poi in piazza Navona. Al momento si contano qualche migliaio di persone.

"Basta austerità, basta privatizzazioni: acqua, lavoro, reddito, casa, beni comuni, diritti sociali e democrazia in Italia e in Europa". Da questo incipit parte la manifestazione di oggi. "In questi anni, dentro le conflittualità aperte in questo paese - proseguono gli organizzatori - sono maturate esperienze di lotta molteplici e variegate ma tutte accomunate da un comune sentire non vi sarà alcuna uscita dalla crisi che non passi attraverso una mobilitazione sociale diffusa per la riappropriazione sociale dei beni comuni, della gestione dei territori, della ricchezza sociale prodotta, di una nuova democrazia partecipativa".

Imponente lo schieramento delle forze dell'ordine Dopo gli scontri, infatti, dello scorso 12 aprile, la questura ha disposto ulteriori misure di sicurezza, rafforzando i servizi di prevenzione e controllo nell'intera area cittadina. Chiuse numerose strade con modifiche per il trasporto pubblico locale e Ztl del centro attiva dalle 14 alle 3 del mattino.

In piazza della Repubblica c'è anche uno stand dell'Altra Europa con Tsipras. La lista è la novità delle prossime Europee che si ispira appunto al movimento fondato da Alexis Tsipras, leader di Syriza. In vendita nello stand magliette, spille e palloncini rigorosamente di colore rosso: il ricavato sarà destinato a finanziare la campagna elettorale delle europee di Altra Europa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata