Roma, cortei studenteschi in tutta Italia, da Roma a Milano

Roma, 10 ott. (LaPresse) - Manifestazioni studentesche sono state organizzate per oggi in molte città d'Italia per protestare contro il governo renzi e chiedere un maggiore coinvolgimento nel processo di riforme della scuola. Milano, Roma, Torino, Palermo sono solo alcune delle città coinvolte.

ROMA - Questa notte gli studenti dell'UdS hanno organizzato un blitz di fronte al ministero dell'Istruzione (Miur) per lanciare i cortei studenteschi di oggi, il cui slogan è 'Stiamo arrivando! #entrainscena'. La manifestazione s'indirizza innanzi tutto contro il piano scuola del governo. Piena gratuità dell'istruzione, reddito minimo garantito e lotta al precariato sono i temi per i quali manifestano gli studenti secondo i quali "il Jobs Act rappresenta l'apice delle politiche precarizzanti di questi ultimi vent'anni".

PALERMO - Uova contro la sede della Banca d'Italia a Palermo, in via Cavour, sono state lanciate dal corteo organizzato dal Coordinamento degli studenti delle scuole medie che da questa mattina sfilano per le strade del capoluogo siciliano per protestare "contro le politiche di tagli e di privatizzazioni del governo, che in piena continuità con i precedenti - si legge in un comunicato - sono tutte poste a tutelare ancora una volta gli interessi delle banche".


Il tutto "a discapito degli studenti e delle loro famiglie - si legge ancora nel volantino distribuito dagli studenti in protesta - costrette a pagare tasse onerose e vivere in condizioni sempre più precarie". Uova anche contro la sede dell'ex Banco di Sicilia. Studenti in piazza anche a Catania, dove alla protesta contro la riforma della scuola si sono uniti i docenti precari.

PADOVA - La protesta nazionale degli studenti, radunati sotto l'hashtag twitter #tuttiuguali, ha invaso anche le piazze del Veneto. A Padova una folla ha invaso la piazza e il centro, a Venezia il corteo si è diviso, tra lista di Spagna e un altro cordone verso San Giacomo. "Se questa è la buona scuola, saremo cattivi studenti", recita uno degli striscioni. Un gruppo di giovani, davanti al palazzo della Regione in lista di Spagna, ha scagliato uova e lanciato fumogeni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata