Roma, controlli di polizia: quattro arresti per furto e lesioni

Roma, 11 ago.(LaPresse) - Due uomini accusati di furto e altri due di resistenza e lesioni arrestati. È il bilancio delle ultime operazioni di prevenzione e controllo della questura di Roma che sta proseguendo in questo periodo estivo. Un borseggiatore peruviano, M.R.J.F. (48 anni), è stato arrestato per furto sull'autobus numero 3. Il ladro e due donne sue complici, a bordo del mezzo pubblico, in base a quanto ricostruito dalla questura avrebbero accerchiato una turista urtandola e appoggiandosi a lei ripetutamente, fingendo di conversare tra loro. In questo modo le avrebbero aperto la borsa asportandole il portafogli. Alla fermata di viale Trastevere la turista scesa dal bus, insieme ai tre malfattori, ha tentato di fermare il ladro, mentre le due complici sono riuscite rapidamente a dileguarsi. Con l'aiuto di alcuni passanti l'uomo è stato bloccato dagli agenti del commissariato Monteverde chiamati sul posto e ora dovrà rispondere di furto aggravato in concorso.

In zona Casilino, invece, i pattugliamenti notturni hanno permesso di rintracciare un ladro di gasolio. La segnalazione al 113 è arrivata alle 2 di notte, in via di San Salvatore di Fitalia, dove gli agenti del reparto volanti hanno scorto due individui intenti a rubare benzina da un mezzo in sosta servendosi di un tubo e due secchi in plastica. Alla vista della volante i ladri sono saliti a bordo di un'auto parcheggiata lì vicino e si sono dati alla fuga. Ma dopo poche decine di metri l'autovettura ha sbandato e si è schiantata contro un'altra auto parcheggiata. I fuggitivi sono scesi, uno ha scavalcato una recinzione e si è dileguato in un campo, l'altro invece (D.I. albanese di 28 anni) è stato fermato e arrestato, nonostante la decisa resistenza al momento del fermo. Nell'auto utilizzata per la fuga sono stati trovati arnesi da scasso, tubi di plastica e un avviatore per auto.

In viale dei Romanisti un uomo, R.A. di trentaquattro anni, con precedenti di polizia, si è invece scagliato contro l'auto di un connazionale, infrangendo il parabrezza dell'utilitaria e accusandolo di essere un poliziotto che lo aveva arrestato in passato. L'arrivo delle pattuglie e il successivo fermo del ragazzo hanno scongiurato anche l'aggressione nei confronti dello stesso agente e di altri inquilini. L'uomo fermato aveva poco prima costretto la stessa madre a rifugiarsi da alcuni vicini a causa delle minacce e percosse ricevute dal figlio.

Un quarantenne romano, M.F., è stato infine arrestato per il reato di lesioni minacce e resistenza a pubblico ufficiale e furto in zona San Paolo. Prima dell'intervento degli uomini del reparto volanti, in via Girolamo Cardano, l'uomo aveva minacciato di morte due commercianti della zona con un coltello da macellaio rubato poco prima da una bancarella del vicino mercato rionale. Disarmato dal titolare di un altro negozio si è allontanato per le vie limitrofe e, una volta rintracciato dagli agenti, li ha minacciati ingaggiando con uno di loro una colluttazione terminata poi con l'arresto e qualche lesione per i poliziotti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata