Roma, controlli antidroga dal Pigneto a Trastevere: 12 arresti

Roma, 16 lug. (LaPresse) - Dodici persone sono state arrestate nel corso di controlli antidroga eseguiti dai carabinieri della Capitale nelle ultime 24 ore, in vari quartiere della Capitale ed in particolare in zona Pigneto, San Lorenzo e Trastevere. L'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, sono finiti in manette otto cittadini romani e sei stranieri, (un cittadino del Senegal, una della Costa Rica, un filippino e un egiziano), per lo più già noti alle forze dell'ordine e di età compresa tra i 20 ed i 47 anni.

Si tratta di spacciatori che vendevano droga, in buona parte fuori dai locali e nei luoghi della movida. Nel corso dell'operazione di controllo, che ha visto impiegate anche unità cinofile, sono stati sequestrati quasi 2 kg di stupefacenti tra cocaina, eroina, marijuana e hashish, oltre a 10.000 euro in denaro contante, trovati nelle disponibilità dei pusher e probabile provento della loro attività illecita. Venti invece sono le persone identificate dai carabinieri e segnalate al Prefetto quali consumatori abituali di stupefacente.

Tra i vari arresti spicca in particolare l'attività dei Carabinieri della Stazione Villa Bonelli che hanno bloccato due romani di 22 e 27 anni, entrambi con precedenti. I due in seguito alle perquisizioni personale e domiciliare sono stati trovati in possesso di 1,5 chili di marijuana, 20 grammi di cocaina, 10 di marijuana, una pistola beretta calibro 9 con matricola abrasa e oltre a 7500 euro in denaro contate, probabile provento della loro attività illecita. Dopo l'arresto, i due sono stati portati nel carcere di Regina Coeli. Gli altri pusher arrestati invece sono stati accompagnati in caserma in attesa del rito direttissimo. Dovranno rispondere del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata