Roma, cocaina nel reggiseno all'aeroporto di Fiumicino: 7 arresti

Roma, 18 apr. (LaPresse) - L'ennesima ondata di droga, oltre trenta chili di 'polvere bianca' purissima, è stata intercettata, all'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino, dai finanzieri del comando provinciale di Roma in collaborazione con il personale del Servizio di vigilanza antifrode dell'agenzia delle dogane. Per superare indenni il filtro di controlli apprestato agli arrivi internazionali, quattro avvenenti ragazze brasiliane avevano pensato di esaltare le proprie curve con protesi ai reggiseni ricolme di cocaina, ma il passaggio di tanta abbondanza ai varchi ha insospettito i militari che hanno deciso di approfondire la situazione sottoponendole, con l'aiuto di personale femminile, a perquisizione personale.

Dalle perquisizioni è è emerso che gran parte delle forme erano dovute allo stratagemma utilizzato e non alla generosità di madre natura o ai miracoli della chirurgia estetica. Gli altri corrieri, due turchi e un libanese, sono invece ricorsi al classico doppiofondo ricavato nei trolley al seguito per trasportare oltre diciotto chili di cocaina purissima.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata