Roma, clonavano carte e rubavano auto in Europa: 16 arresti
Il gruppo agiva in locali e ristoranti con l'aiuto di camerieri infedeli

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma, con la collaborazione di Europol, hanno scoperto un'associazione per delinquere, a carattere transnazionale, dedita al furto di auto di lusso e alla clonazione di carte di credito attraverso l'acquisizione dei codici che venivano presi al momento dell'utilizzo presso sportelli bancomat e ristoranti. Il gruppo agiva nei locali con l'aiuto di camerieri infedeli.  

Un ramo dell'organizzazione inoltre gestiva il riciclaggio di auto di lusso precedentemente rubate da membri della banda: vetture che venivano  ricollocate sul mercato europeo attraverso la falsificazione dei documenti di immatricolazione. I carabinieri di Roma stanno eseguendo 16 misure cautelari emesse dal Tribunale di Roma a carico di cittadini romeni e italiani. I componenti dell'organizzazione operavano in Italia, Romania, Inghilterra, Irlanda, Germania e Danimarca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata