Roma, cerca di scipparlo e poi lo aggredisce con una bottiglia
L'aggressore è stato arrestato con le accuse di tentata rapina e tentato omicidio

Momenti di paura sono stati vissuti lo scorso pomeriggio in largo Giovanni Battista Marzi, nel quartiere romano di Testaccio, dove un cittadino marocchino di 30 anni con precedenti, dopo aver fallito un furto di portafogli ai danni di un coetaneo cittadino del Bangladesh, da tempo domiciliato a Roma, per ritorsione ha tentato più volte di colpirlo al collo con un frammento di bottiglia in vetro. La vittima è riuscita a parare i fendenti, riportando numerose ferite da taglio alle braccia, e alcuni passanti che avevano assistito alla scena sono riusciti a mettere in fuga l'aggressore.

Un carabiniere che presta servizio al comando di piazza Venezia, libero dal servizio e a bordo della sua moto, è immediatamente intervenuto mettendosi all'inseguimento del fuggitivo, bloccandolo dopo pochi metri e consentendo l'arresto dell'aggressore.

Il militare ha anche attivato i soccorsi per la vittima che, trasportata all'ospedale Fatebene Fratelli, è stato medicato e dimesso con dieci giorni di prognosi. L'aggressore, arrestato con le accuse di tentata rapina e tentato omicidio, è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata