Roma, carabinieri feriti: per aggressore si attende convalida fermo

Roma, 11 set. (LaPresse) - Deve essere convalidato dal gip l'arresto di Klaus Dieter Bogner, il clochard di origine tedesca che ieri pomeriggio ha aggredito in piazza della Libertà, a Roma, quattro carabinieri. La procura della capitale nelle prossime ore formalizzerà la richiesta al giudice per le udienze preliminari e chiederà, secondo quanto si è appreso, anche un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. L'accusa contestata al senza fissa dimora è quella di tentato omicidio aggravato.

L'uomo, 62 anni, nato a Passau, al momento è recluso nel carcere di Regina Coeli. Gli investigatori stanno cercando di tracciare un profilo dell'aggressore e stanno verificando se a carico del soggetto risultino precedenti o se sia già stato segnalato alle forze dell'ordine. Si sta cercando di verificare anche da quanto tempo l'uomo si trovi nel nostro Paese. La procura nelle prossime ore valuterà anche se Bogner debba essere sottoposto ad accertamenti psichiatrici.

Nella colluttazione sono rimasti feriti tre sottufficiali e il comandate del nucleo radiomobile Claudio Rubertà, colpito al fianco da una coltellata. La ferita è profonda e la lama fermata a pochi centimetri da un polmone. Secondo quanto ricostruito sinora, i militari erano intervenuti dopo che l'uomo aveva minacciato diversi passanti con un martello. I carabinieri arrivati sul posto sono stati aggrediti prima con lo stesso martello e poi con un coltello. Ad essere aggrediti sono stati anche il maresciallo Pasquale Leone, il vice brigadiere Ciro Russo e il carabiniere scelto Natale Rutigliano, in forza presso la stazione Roma Prati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata